Lo scenografo e artista toscano Daniele Spisa espone a Dronero i suoi dipinti “narrativi”


Daniele Spisa
Umane genti
Lo scenografo e artista toscano Daniele Spisa espone a Dronero i suoi dipinti “narrativi”

MUSEO CIVICO LUIGI MALLÉ
26 ottobre 2019 – 6 gennaio 2020

Inaugurazione sabato 26 ottobre, ore 17.00
Via Valmala, 9 – Dronero

Incontro con studenti e giornalisti all’Auditorium Quazza (Palazzo Nuovo) via Sant’Ottavio 20, Torino
24 ottobre, ore 11.00

Un’iniziativa di Espaci Occitan

Raccontare le “Umane genti”, come recita il titolo di questa mostra, è il filo rosso del percorso pittorico di Daniele Spisa. Persone che leggono un giornale nei vagoni della metropolitana, o sedute in macchina, che si truccano allo specchietto; altre invece sul treno, in autogrill, o ancora in posa per la foto di famiglia, oppure in una sala d’attesa, aspettando il proprio turno. Il senso del lavoro di Spisa è in una pittura che guarda alle persone, non alla natura o alle cose: il vero interesse dell’artista sta nella normalità della vita quotidiana e nelle storie che scaturiscono dalle immagini, si imprimono negli occhi di chi guarda, sostenute da una forte personalità artistica. Una forza che anima le tele aprendo al pensiero di chi osserva, all’investigazione creativa, percorsi narrativi sorretti dalle pose, dagli oggetti, dal colore e dalla luce.

Sabato 26 ottobre alle ore 17, il Museo Luigi Mallé di Dronero presenterà una trentina di dipinti, corredati da disegni e bozzetti scenografici selezionati dai curatori Ivana Mulatero e Mauro Marras, riassuntivi della poetica di un artista che, dopo una vita passata sui palcoscenici di tutta Italia realizzando scenografie per i più importanti registi e teatri, ha ripreso la sua passione originaria per la pittura trovando in essa nuove occasioni espressive.

Giovedì 24 ottobre alle ore 11, presso l’Auditorium Quazza di via Sant’Ottavio 20 (Palazzo Nuovo, primo seminterrato), Daniele Spisa incontrerà studenti e giornalisti per raccontare l’esperienza di scenografo e direttore scenico compiuta con Luca Ronconi tra gli anni ottanta e novanta, culminati nell’allestimento di Gli ultimi giorni dell’Umanità di Karl Kraus al Lingotto nel 1990, prodotto dal Teatro Stabile di Torino, e i successivi sviluppi in campo artistico. Sono previsti gli interventi di Federica Mazzocchi, docente di Storia del Teatro dell’Università di Torino e di Anna Peyron, Responsabile Centro Studi – biblioteca e archivi della Fondazione del Teatro Stabile di Torino.

 


Sto caricando la mappa ....

LUOGO: Museo Luigi Mallè
PROVINCIA DI: Cuneo

DATA: 22/12/2019
ORARIO: 15:00 - 19:00

Aggiungi Evento sul tuo GOOGLE CALENDAR 0


 

Staff Piemonteventi Marisa Parola
Informazioni su Staff Piemonteventi Marisa Parola 39 Articoli
--